OBIETTIVI
  • Esplorare le emozioni contrastanti che caratterizzano questa fase della vita;
  • Dare un nome a tutti quei sentimenti che “assalgono”, sia positivi sia negativi;
  • Prendere coscienza dell’universalità delle emozioni vissute (“non sono solo al mondo” … “non sono il solo a vivere questa situazione”);
  • Esplorare la modalità di comunicazione nelle relazioni con i genitori, con le figure parentali, con i professori;
  • Incoraggiare a forme di comunicazione più adeguate ed efficaci;
  • Confrontarsi rispetto al proprio ruolo all’interno del gruppo dei pari;
  • Trovare nuove strategie per circondarsi di persone “nutrienti” e “positive”;
  • Condividere le proprie emozioni riguardo al giudizio che si ha del proprio corpo;
  • Incrementare l’autostima, la fiducia in sé stessi, l’autonomia, l’affermazione del sé;
  • Sostenere l’adolescente nelle difficoltà quotidiane con il supporto del gruppo e favorire la crescita nell’ottica di scelte costruttive e consapevoli.

DESTINATARI

Preadolescenti, adolescenti, giovani che hanno difficoltà relazionali, emotive, sentimenti di inadeguatezza e inferiorità, difficoltà nella gestione dei sentimenti e nell’accettazione dei ruoli; problematicità con le figure genitoriali e/o parentali, abbandono scolastico prematuro, scarso interesse per gli studi, utilizzo di sostanze stupefacenti e alcol. Ragazzi che semplicemente hanno voglia di crescere e confrontarsi in un gruppo di pari in cui sussiste un obiettivo comune: condividere e scoprire le proprie risorse e il “proprio destino”. Anche i genitori, se lo vorranno, potranno essere coinvolti e partecipare a incontri “mirati” e strutturati in base alle loro esigenze.


TEMATICHE

Sono previsti 4 incontri sulle seguenti tematiche:

1. Io e … i miei genitori e le “loro”regole.  Spesso i ragazzi percepiscono il mondo in netto contrasto con il senso comune e la logica degli adulti …I ragazzi, infatti, sono portati a sperimentare, cambiare idee e progetti prima di arrivare ad una scelta duratura. L’eccentricità, il “non rispetto” o l’isolamento vanno interpretati proprio in questa chiave. Che ruolo hanno i genitori in tutto questo? Se c’è “apertura emotiva”, l’incomunicabilità tra figli e genitori può essere superata e tutti possono “ripartire” dagli errori commessi.

 2. Io e … i miei amici. Il gruppo dei pari è uno spazio fondamentale per i ragazzi. E’ lo spazio del dialogo, del confronto, della condivisione, della sperimentazione e della crescita. Ma tutto questo vale solo se il gruppo ha determinate caratteristiche. Diversamente, genera isolamento, abbassamento dell’autostima o allineamento passivo a posizioni non proprie. Il supporto di un counselor specializzato è utile per rendere più consapevoli e facilitare scelte costruttive.

3. Io e … le mie emozioni. Attraverso l’art counseling (ovvero la combinazione di tecniche creative-espressive con l’arte della relazione – il counseling) i ragazzi hanno la possibilità di esplorare quelle emozioni che spesso non si manifestano in modo evidente, ma che in realtà hanno un ruolo centrale. Spesso, infatti, non è facile stare nel turbine che ci assale: il senso di smarrimento, di inadeguatezza e inferiorità, la vulnerabilità e la confusione sono sentimenti a cui occorre dare voce e non certo soffocare, rendendoli punti di forza.

4. Io e … il mio corpo e la mia sessualità. Non sempre alla maturazione fisica corrisponde quella psicologica, affettiva, sessuale. Infatti con il  cambiamento del corpo, anche la sessualità assume un ruolo straordinario. Il desiderio di esplorare e sperimentarsi è forte ma lo è anche la paura di lasciarsi andare. “Conoscenza e fiducia di sé sono le chiavi per accedere a una scelta consapevole.


METODOLOGIA

I momenti di condivisione e confronto saranno affiancati e rinforzati da laboratori esperienziali, tecniche gestaltiche e di art counseling.


CONDUTTRICE

Angela Ricci, Sociologa, Counselor e Insegnante.


CALENDARIO

Prossima edizione 2014: da definire


SEDE

SpazioPiù, Via del Santuario 156 – Pescara


INVESTIMENTO SULLA TUA CRESCITA PERSONALE

€ 50,00

E’ necessario, contestualmente all’iscrizione agli incontri, versare un acconto pari al 50% della quota di partecipazione.


MODALITA’ DI ISCRIZIONE

Per partecipare è necessario prenotarsi telefonicamente allo 085.6921231 o compilare e inviare il form sottostante.